Biografia (Italiano)

English CastellanoItaliano

Patricia García Gil è una delle più interessanti pianiste della sua generazione. La sua carriera vanta già un considerevole numero di concerti in tutto il mondo; si esibisce in recital e concerti come solista con l’orchestra in Spagna, Portogallo, Italia, Francia, Inghilterra, Scozia, Olanda, Messico, Argentina, Cile, Uruguay, Algeria, Sudafrica e Cina.


  • Music is my passion because it reaches out to our hearts and connects us with our deepest feelings.Patricia García Gil
  • I am convinced that this wonderful gift of Music, can be taken further: the magical qualities of Music are the catalyst to break down the barriers and frontiers of the world.Patricia García Gil

_DSC0094

Intrapresi gli studi pianistici con Pilar Armijo prosegue al Conservatorio di Saragozza con Miguel Angel Ortega Chavaldas. Dopo essersi diplomata con il massimo dei voti vince quattro borse di studio assegnate da importanti istituzioni internazionali come Jeunesses Musicales e il Rotary Club che le permettono di perfezionarsi al Royal Northern College of Music di Manchester. Presso tale istituto ottiene il Master sotto la guida di Colin Stone e si afferma vincendo il prestigioso Hilda Collens Memorial Award per poi continuare presso l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola con Vovka Ashkenazy .

Attualmente si interessa allo studio del Fortepiano e l’interpretazione storica. Si è diplomata presso l’Accademia Bartolomeo Cristofori di Firenze, diretta da Stefano Fiuzzi, e interviene frequentemente alle iniziative delle fondazioni di Villa Bossi in Italia, Royaumont e la Abbaye aux Dames in Francia, Geelvink Music Museum in Olanda e Cinese Baptist University a Hong Kong (Cina).

Fin dalla più tenera età si distingue in numerosi concorsi nazionali e internazionali, ricevendo il primo premio: “Ciutat de Manresa” (Barcelona), “Ciutat de Carlet” (Valencia), “Santa Cecilia” (Segovia), “Ciudad de Linares, Marisa Montiel” (Jaén),“Ciudad de Huesca” (Huesca), “Ricard Viñes” (Lérida), “Sant Anastasi” (Lérida) “Ciudad de San Sebastián” (San Sebastian), “Compositores de España” (Vigo),“Ruperto Chapi” (Alicante),“Chopin Competition” (Manchester), “ Duo Prize” (Manchester), “International Music Competition Virtuoso Prize” (Salzburg), Concorso Internazionale di Pianoforte Romantico “Mario Calado” (Rialp), “Premio Crescendo: miglior interpretazione della Musica di Mozart”.

Si esibisce regolarmente come pianista della World Orchestra, orchestra che è stata recentemente ingaggiata per importanti collaborazioni diplomatiche internazionali in favore della pace e l’integrazione sociale. Sempre con questa finalità Patricia si dedica ad altri progetti come il One Education System nel Regino Unito e il programma di orchestre giovanili di Argentina e Cile.

Si esibisce, inoltre, con la Jeune Orchestre Atlantique eseguendo musica classica e romantica su strumenti originali, e La Atlantic Coast Orchestra di Portogallo e L’Orchestra Reino de Aragón, eseguendo musica del repertorio sinfonico con pianoforte su strumenti moderni.

Patricia partecipa a numerosi progetti dedicati alla musica strumentale e vocale, con un particolare impegno nel diffondere la musica spagnola e quella di compositrici meno note. Ha inciso, con The World Orchestra, gran parte del repertorio sinfonico del compositore Michael Nyman; è la pianista collaboratrice per le masterclass di direzione orchestrale che svolge il Maestro Colin Metters (Royal Academy of Music, Londra) e insegna Pianoforte alla Accademia Enrico Caruso a Firenze (Italia).

Patricia crede che non solo la musica ma l’arte in generale sia fonte di ispirazione e sperimenta continuamente innovative collaborazioni attraverso l’arte visiva, scenica e la musica. Si è diplomata in Arte Drammatica e ha scritto, prodotto e interpretato diverse opere musico-teatrali per bambini. Da questo anno interviene come pianista negli spettacoli della rinomata compagnia teatrale “La Fura dels Baus”.